Fight-Gym-Tg-Mures-1

Un trionfo per la Fight Gym Grosseto la trasferta in Romania

I ragazzi della Fight Gym Grosseto fanno ritorno dalla Romania con risultati importanti ed un’esperienza, sia sportiva che di coesione tra i membri della squadra, più che positiva. Il gruppo, guidato come di consueto dal presidente Amedeo Raffi, soddisfatto per la calorosa accoglienza trovata anche stavolta nella nevosa cittadina transilvana di Targu Mures, e gestito più che degnamente nella parte tecnica dal maestro Raffaele D’Amico e dal tecnico Luca Della Rosa, torna in Italia dopo una performance agonistica sicuramente soddisfacente: il week-end rumeno, accompagnato da 40 cm di neve e da temperature rigide, ha visto infatti i pugili maremmani cimentarsi in ottime prestazioni contro i degni avversari della C.S. “Ring Box Tg-Mures”. La prima a salire sul ring la sera di venerdì 24 Gennaio con i colori della Fight Gym Grosseto è stata la giovane Cristina Grosu, per i 57 kg, contrapposta alla padrona di casa Ana Borz. Incontro condotto agevolmente contro un’avversaria comunque valida, vinto dalla Grosu per ko tecnico nella seconda ripresa a seguito di un infortunio al braccio della boxeur rumena. È stata poi la volta di Luna Bolici, opposta ad Ana Maria Turc. Match valido per i 57 kg, tecnicamente pulito ed equilibrato, conclusosi in un meritato pareggio. Nel terzo incontro della serata, valido per i 69 kg, si sono sfidati Oleksandr Yevtukh ed il rumeno Ionut Borgovan. Yevtukh subiva inizialmente la maggiore potenza fisica del mancino, ma, dopo aver ‘preso le distanze’ all’avversario, riusciva a riequilibrare lo scontro guadagnandosi il pareggio.Nel quarto match della serata, valido per i 52 kg, il giovanissimo Gian Luca Cimmino si è imposto sul dotato Marcel Fodor, in un incontro tecnico e gradevole che ha visto entrambi combattere fino all’ultimo. Stesso esito per il fratello maggiore Riccardo Cimmino, nei 60 kg, impostosi anch’egli su Andrei Sfiriac in un bel match dove entrambi hanno dato spettacolo. Il sesto match della serata ha visto affrontarsi Riccardo Gentili e Claudiu Gombos, in un incontro di kick boxing valido per i 75 kg. Il grossetano Gentili, sebbene mai veramente in difficoltà, soffriva però la maggiore esperienza ed il bagaglio tecnico superiore del padrone di casa, subendo una sconfitta ai punti. Nel settimo match della serata è stata la volta dell’esordio nel pugilato di Riccardo Bauso, opposto a Dorin Medesan. Dopo una partenza favorevole al grossetano, il rumeno riusciva a gestire e recuperare le sorti dell’incontro, sancendo la sconfitta di Bauso. Nell’ultimo incontro della serata il portacolori della Fight Gym Grosseto Sorin Arteni, all’esordio assoluto, si è reso protagonista di una brillante vittoria dopo tre riprese nelle quali dominava quasi travolgendolo un avversario decisamente più dotato sul piano fisico.

 

 

romania_bandiera

La Fight Gym Grosseto anche quest’anno vola in Romania

Inizio dell’anno agonistico in trasferta all’estero per i combattenti della Fight Gym Grosseto. Come è ormai consuetudine da qualche anno, il 24 Gennaio i ragazzi della società maremmana saranno impegnati in una riunione pugilistica in Romania, ospiti della società C.S. Ring Box di Targu Mures, nella fredda Transilvania. I pugili che faranno parte del sodalizio grossetano, accompagnati dal presidente Amedeo Raffi e dal maestro Raffaele D’Amico, saranno Gian Luca Cimmino per i 54 kg, Riccardo Cimmino per i 60 kg, Cristina Grosu per i 57 kg, Luna Bolici per i 60 kg, Oleksandr Yevtukh per i 69 kg, Simone Giorgetti per gli 81 kg, Sorin Arteni per i 75 kg e Riccardo Bauso per gli 81 kg, entrambi al debutto nel pugilato. Della compagine maremmana farà parte anche Riccardo Gentili, impegnato in un match al limite dei 69 kg di kick boxing.
Prosegue intanto, accanto all’attività agonistica, l’impegno della Fight Gym Grosseto sul versante della divulgazione dei valori educativi del pugilato. Visto il successo ottenuto nei mesi scorsi continua la collaborazione con il Polo Liceale Bianciardi per l’insegnamento del pugilato e nel mese di Febbraio riprenderanno le lezioni per alcune classi della scuola. È, inoltre, in fase di studio un nuovo progetto a carattere sociale tra la società pugilistica ed il Centro Terapeutico Riabilitativo Vallerotana, che vedrà impegnato fattivamente il tecnico della società Giulio Bovicelli. -