Olympics Day 14 - Boxing

“Talent League of Boxing” a Grosseto

Domenica 11 maggio alle ore 16 e 30, al Centro Commerciale Aurelia Antica, per l’organizzazione della A.S.D. Fight Gym Grosseto, si svolgerà una manifestazione di pugilato, valida quale tappa del“Talent League Of Boxing”,  nuovo torneo nazionale a squadre di pugilato  che ha ottenuto il patrocinio nazionale del CONI. Sul ring allestito nell’area antistante il Centro Commerciale Aurelia Antica si affronteranno le squadre dei “Destrieri Etruschi” formata da pugili elite della Toscana e Umbria e delle “Volpi Bizantine” con pugili dell’Emilia Romagna e Marche. Quella di Grosseto è la tappa di ritorno del confronto avvenuto ad Ancona lo scorso 25 aprile dove i padroni di casa prevalsero nettamente sui Destrieri Etruschi. Solo due furono le vittorie per questi ultimi: negli 81 kg ove vinse il fiorentino Cristian Furiosi e nei 64 kg ove vinse il pugile rumeno della Fight Gym Grosseto Paul Constantin Cocolos che superò ai punti il padrone di casa e capitano della squadra Larry Perugini, pugile che è già stato due volte campione italiano nei giovani e con all’attivo ben 100 combattimenti. Si presume che anche a Grosseto Paul Constantin Cocolos debba affrontare il solito avversario. Venerdì 9 maggio a presentare l’evento alla stampa, presso il Centro Commerciale Aurelia Antica, ci sarà il prluricampione olimpico dei pesi supermassimi Roberto Cammarelle che è l’ideatore di questo torneo sostenuto fortemente dalla Federazione Pugilistica Italiana e che lui sta promuovendo su tutto il territorio nazionale. La Fight Gym Grosseto ha raccolto l’invito della Federazione Pugilistica Italiana ad allestire tale manifestazione con entusiasmo per l’opportunità che gli è concessa di mettere in una così preziosa vetrina il suo talento maggiore Paul Constantin Cocolos ed Amedeo Raffi Presidente del sodalizi grossetano nell’apprezzare tale opportunità vuole anche ringraziare tutto lo staff direzionale del Centro Commerciale Aurelia Antica che ha raccolto l’invito per ospitare e promuovere questo evento e nel contempo rileva come anche in questo caso siano state riconosciute le immense capacità di Raffaele D’Amico di creare talenti sia di pugilato che di altri sport da ring con l’inserimento di un suo pugile in una squadra di valore nazionale.

 

boxe-win

Pasqua vincente per la Fight Gym Grosseto

Trasferta pasquale più che positiva per i pugili della Fight Gym Grosseto. Venerdì 18 Aprile i ragazzi grossetani si sono recati a Signa (FI), accompagnati come di consueto dal presidente Amedeo Raffi, sempre presente e costantemente a sostegno dei suoi tesserati, e dal maestro Raffaele D’Amico, che continua a preparare i suoi atleti in maniera impeccabile. La squadra della Fight Gym Grosseto per la spedizione in terra fiorentina era composta da Halit Erylmaz, Cristina Grosu, Sorin Arteni e Oleksandr Yevtukh. Il primo a salire sul ring è stato lo junior Halit Erylmaz, contrapposto a Simone Rao della Boxing Club Firenze, in un match al limite dei 50 kg. Dopo una serie di scambi tecnici ed eleganti da parte di entrambi i giovani pugili, il nostro Erylmaz guadagnava il controllo dell’incontro grazie alla maggiore concretezza e all’incisività dei colpi, e vinceva ai punti contro il fiorentino. È stata poi la volta della presenza femminile del team, la giovane e promettente Cristina Grosu, opposta a Kamal Beik Samin della Sempre Avanti Firenze in un match al limite dei 54 kg. Quattro riprese intensissime, con la nostra che anticipava costantemente di rimessa con colpi precisi ed efficaci un’avversaria che non aveva nessuna intenzione di cedere terreno. La Grosu, nonostante la minore esperienza, riusciva comunque a vanificare l’azione della più esperta Samin con il suo pugilato d’anticipo, e veniva premiata dai giudici con un verdetto vincente. Nel terzo incontro, al limite dei 75 kg, ad affrontarsi sono stati il nostro Sorin Arteni e Corrado Brogelli della Sempre Avanti Firenze. Dopo un primo round equilibrato, il combattimento è parso volgere a favore del giovane boxeur rumeno della Fight Gym Grosseto, che grazie alla potenza dei suoi colpi costringeva Brogelli al conteggio sia nella seconda che nella terza ripresa. Verdetto finale favorevole ad Arteni, che si è comunque trovato davanti un avversario di tutto rispetto. Nell’ultimo incontro della serata, al limite dei 69 kg, Oleksandr Yevtukh, pugile della Fight Gym Grosseto di origini ucraine, ha incrociato i guantoni con Simone Fenech della Robur Scandicci. Match nel complesso piacevole, ma Yevtukh, seppur gestendo ottimamente gli attacchi dell’avversario senza “prendere botte”, soffriva troppo la pressione dell’avversario e non sempre riusciva a limitare i colpi. Verdetto finale favorevole a Fenech ma bella prestazione da parte di entrambi. Nel complesso, gli atleti della Fight Gym Grosseto hanno ancora una volta premiato gli sforzi del presidente Raffi e del maestro D’Amico, che proseguono instancabili ad impegnare energie nella crescita dei loro giovani talenti. Questi i risultati: Junior kg. 50 Halit Erylmaz (Fight Gym Grosseto) vince ai punti vs. Simone Rao (Boxing Club Firenze); Donne kg. 54 Cristina Grosu (Fight Gym Grosseto) vince ai punti vs. Kamal Beik Samin (Sempre Avanti Firenze); Senior kg. 75 Arteni Sorin (Fight Gym Grosseto) vince ai punti vs. Corrado Brogelli (Sempre Avanti Firenze); Senior kg. 69 Oleksandr Yevtukh (Fight Gym Grosseto) perde ai punti vs. Simone Fenech (Robur Scandicci).

 

320975_2048426125668_275310088_n

Cocolos centra l’impresa, debutto vincente alla “Talent League of Boxing”

Era un debutto sognato a lungo, ma ciò che è accaduto ad Ancona, durante il primo incontro del torneo “Talent League of Boxing”, ideato e diretto dal campione olimpico Roberto Cammarelle, è andato oltre le aspettative per Paul Costantin Cocolos (al centro nella foto), il portacolori della Fight Gym che per l’occasione indossava la divisa dei Destrieri Etruschi. Al suo 45° incontro con un record di 28 vinti, 8 pareggiati e altrettanti persi, Cocolos incrociava i guantoni con Larry Perugini, pugile di casa e componente delle Volpi Bizantine. Perugini si presentava sul ring con un bagaglio di esperienza notevole, composto da 64 vittorie, 12 pari e 24 sconfitte. Il confronto è risultato così tecnicamente ineccepibile, ma Cocolos ha avuto il merito di superare l’avversario per l’efficacia dell’azione. Il successo nei confronti di Perugini, rappresenta per il pugile della Fight Gym di Grosseto il vero salto di qualità che apre le porte anche verso la nazionale, da cui era stato momentaneamente escluso non potendo indossare la divisa azzurra a causa della mancanza di cittadinanza. Con l’apertura dei campionati assoluti anche ai pugili stranieri e con il “Talent League of Boxing” a fare da vetrina, si aprono nuovi scenari per Cocolos. Grande la soddisfazione del presidente della Fight Gym Amedeo Raffi (a sinistra nella foto) e del maestro Raffaele D’Amico (a destra nella foto) per l’impresa centrata dal pugile cresciuto nella palestra maremmana.

 

box in Moldavia (81)

Paul Costantin Cocolos nella Talent League of Boxing il 30 Marzo

Paul Costantin Cocolos, pugile elite della Fight Gym Grosseto che ormai da tempo tiene alto il nome della società grossetana con le sue vittorie, è stato selezionato per partecipare alla Talent League of Boxing, il nuovo campionato a squadre a carattere nazionale organizzato dalla F.P.I. Finalmente Domenica 30 Marzo Cocolos indosserà la divisa dei Destrieri Etruschi nella I giornata del girone di andata, che vedrà i pugili del team tosco-umbro impegnati ad Ancona contro gli avversari del team delle Volpi Bizantine. Un’importante vetrina questa per il nostro pugile, uno degli atleti di punta della società gestita dal presidente Amedeo Raffi e dal maestro Raffaele D’Amico, che hanno seguito la crescita agonistica e personale del giovane di origini rumene sin dagli inizi con dedizione ed impegno. L’auspicio della Fight Gym Grosseto è che Cocolos sappia mettere in mostra le doti agonistiche che gli hanno permesso di entrare a far parte del progetto Talent League of Boxing e possa così raggiungere nuovi importanti traguardi.

 

brasca

Il pugilato nelle scuole: incontro finale con il presidente Brasca

noble art, grazie all’inserimento nel piano di offerta formativa dell’insegnamento delle basi tecniche dello sport del pugilato. L’epilogo dell’iniziativa è coinciso con la visita del presidente della Federazione Pugilistica Italiana Alberto Brasca alle classi che hanno partecipato a questa esperienza, unica in tutta Italia, che ha permesso ai ragazzi di frequentare un ciclo di lezioni introduttive al mondo della boxe durante l’orario scolastico, con l’intento di una riscoperta del valore educativo e delle opportunità che tale disciplina offre ai giovani per il loro sviluppo fisico e morale.. «Si comincia a capire che il pugilato non è una violenza fatta di nasi schiacciati – ha osservato Brasca –, ma è uno sport dove si imparano le regole, ci si irrobustisce fisicamente e si svolge un’attività formativa anche sul piano del carattere. Credo che i ragazzi che si misurano con la nostra disciplina abbiano anche la possibilità di crescere come uomini». Soddisfazione da parte del corpo docenti, del presidente Amedeo Raffi e del maestro Raffaele D’Amico, sia per l’ottimo riscontro tra i circa 150 studenti che hanno partecipato, sia perché molte ragazze hanno dimostrato interesse per una disciplina solitamente considerata tipicamente maschile. Queste le parole di Raffaele D’Amico riguardo al progetto: «È stata un’esperienza positiva sotto ogni punto di vista. I ragazzi erano un po’ scettici all’inizio, ma poi hanno risposto molto bene e alla fine quelli che si giustificavano a lezione perché non avevano portato le scarpe o avevano mal di pancia erano sempre meno. Qualcuno di loro si è già presentato in palestra, e spero di poter ripetere l’esperienza già dal prossimo anno». Al termine dell’incontro è stato proiettato in anteprima assoluta il filmato che parteciperà al concorso indetto dal CONI sui valori del fair play nello sport e nella vita e  girato da alcuni studenti del Polo Bianciardi proprio sul mondo del pugilato nei locali della palestra della Fight Gym Grosseto.