SimonePaul

Intervista ai due pugili della Fight Gym Grosseto presenti agli assoluti 2014

Alla 92° edizione dei Campionati Italiani Elite di pugilato che si svolgerà a Gallipoli (LE) dal 3 all’8 dicembre la Fight Gym Grosseto sarà presente con due atleti: Paul Constantin Cocolos nei kg. 64 e Simone Giorgetti nei kg. 69 che vincendo i campionati regionali hanno permesso alla loro Società di appartenenza di classificarsi al primo posto e a loro stessi di rappresentare la Toscana al più importante appuntamento della F.P.I. dell’anno.

Paul Constantin Cocolos 24 anni, romeno di nascita e grossetano di adozione, ha debuttato nel luglio 2008 a Scansano nel Grossetano, nella categoria dei kg. 60, con una sconfitta prima del limite, che in seguito ha ampiamente riscattato con le sue 33 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte nei suoi 55 incontri disputati. Il 2014 è l’anno in cui Paul Constantin Cocolos ha potuto esprimersi al meglio avendo potuto debuttare nelle talent league of boxing dove, con la maglia dei Destrieri Etruschi è andato ad affermarsi nelle Marche vincendo contro il capitando delle Volpi Bizantine Larry Perugini e pareggiando poi con Alex D’Amato. Nel 2014 ha avuto l’opportunità di indossare la maglia azzurra e di confrontarsi in Moldavia con avversari di levatura internazionale e di affrontare in trasferta il campione italiano dei kg. 64 Davide Festosi uscendone sconfitto di misura. Tutti incontri che hanno arricchito il bagaglio tecncico e permesso di acquisire quella sicurezza che gli ha fatto guadagnare il gradino più alto della Toscana.

A Paul abbiamo chiesto come ha accolto la possibilità di partecipare agli assoluti e come li ha preparati?

Paul ha risposo: “si, è il primo anno, e sono contento di avere questa possibilità”;  prosegue: ”essendo il primo anno in cui posso partecipare ai campionati assoluti, è il torneo più importante  che abbia mai fatto, ed è per questo che mi sono allenato molto bene ed ho improntato il mio percorso di crescita affrontando avversari di esperienza”.

Simone Giorgetti 23 anni, grossetano, dopo aver praticato le altre discipline da ring debutta nel pugilato, dopo un forzato riposo di un anno per un infortunio subito, nel novembre 2013. Dopo i primi tre incontri nel settembre 2014 viene portato in Moldavia dove ha la possibilità di partecipare ad un torneo AIBA con sei nazioni presenti con i loro massimi esponenti e si aggiudicala medaglia d’oro. Partecipa alla fase regionale degli assoluti e si aggiudica il podio più alto con una splendida finale contro il bravo Pistoiese Marco Papasidero.  Si presenta agli assoluti con 8 incontri di pugilato tutti vinti .

A Simone Giorgetti abbiamo chiesto se si aspettava questi risultati nel 2014 e cosa ha trovato di diverso nel pugilato tanto da fargli intraprender questa nuova strada?

Simone ha risposto: “non pensavo di raggiungere questi risultati ma mi sono sempre allenato al meglio dando il massimo e la determinazione vince sempre”;  prosegue:”ho combattuto dì muay thai dai diciotto anni fino ai ventuno, passando poi al k1 e alla Kick boxing, penso che il pugilato sia comunque la disciplina che ti insegna a combattere, sicuramente vi è più strategia. Qualcuno paragona un match di pugilato ad una partita a scacchi e sono d’accordo”. Simone nell’occasione ha voluto precisare: “Il merito non è solo mio poiché sono affiancato comunque da un team di professionisti come il mio maestro Raffele D amico e un grande istruttore come Giulio Bovicelli, senza le dritte giuste la sola determinazione non sarebbe bastata e voglio ringraziare le persone che credono in me con cui lotto ogni giorno come la mia famiglia e i miei amici o “fratelli non di sangue” dando atto che privo del loro solido appoggio e aiuto nei sacrifici non sarebbe stata la solita cosa”. (nelle due foto Cocolos e Giorgetti).

 

reg

Cocolos e Giorgetti esaltano la platea

Cocolos e Giorgetti esaltano la platea e sono campioni regionali e la Fight Gym Grosseto è prima società della Toscana.

La fase regionale degli assoluti di pugilato che si è svolta a Firenze alla palestra Giovanni Nepi dal 14 al 16 novembre ha laureato campioni toscani elite Paul Constantin Cocolos nei kg. 64 e Simone Giorgetti nei kg. 69  e con loro la Fight Gym Grosseto si è classificata al primo posto in regione. Paul Constantin Cocolos, il ragazzo rumeno che ormai da sei anni gareggia per i colori della Fight Gym, ha iniziato i campionati battendo in prima serata il fiorentino  Jovan Giorgetti, pugile ostico e potente che con la testa lo feriva al sopracciglio destro. Le abili mani del maestro Raffaele D’Amico riuscivano a tamponare la ferita e limitare danni tanto da superare i controlli medici successivi e affrontare la seconda sera il temuto e veterano Salvatore Elia con il suo bagaglio di oltre cento combattimenti. Compito che veniva svolto egregiamente dal nostro Paul che pur superando l’ostacolo di misura conquistava la finale dove trovava Giordano Calamita già affrontato due volte in attività ordinaria ottenendo sempre verdetto di parità. I due pugili, entrambi di mano pesa, non si sono risparmiati e si sono affrontati esaltando il numeroso pubblico. L’ultima ripresa è quella che ha fatto pendere la bilancia a favore del Grossetano per un numero maggiore di colpi portati a segno. Dopo un conteggio protettivo contemporaneo su i due i pugili provati terminava il match che proclamava campione Cocolos. L’incontro successivo vedeva sul quadrato Simone Giorgetti nei kg. 69 che proveniente dalle vittorie nei giorni precedenti contro Andrea Bartolini di Colle val d’Elsa e Leonardo Sarti della Boxe Mugello affrontava il pistoiese campione uscente Marco Papasidero. Il pubblico già surriscaldato dalla prova precedente si esaltava ancora di fronte ai due pugili tecnici e puliti che senza essere mai ostacolati dall’arbitro si scambiavano serie di colpi. Anche in questo caso era l’ultima ripresa che faceva la differenza e Simone Giorgetti riusciva a esprimere la sua superiorità sotto gli scroscianti applausi del pubblico venendo così premiato con il podio più alto. Raffaele D’Amico coadiuvato dai tecnici Luca Giusti e Simone Bovicelli insieme con il Presidente Amedeo Raffi venivano festeggiati da tutto l’ambiente riconoscendo loro l’ottimo lavoro effettuato ed emozionati tanto da non trattenere le lacrime ricevevano la coppa come prima società della Toscana. Il momento magico della Fight Gym Grosseto continua e dopo gli allori con i giovani arrivano queste altre medaglie di metallo pesante, ma l’impegni continuano e la società sarà presente a Lastra a Signa sabato 29 novembre con Riccardo Cimmino e Andrea Santini e poi dal 2 dicembre a Gallipoli parteciperà alla fase finale degli assoluti con Cocolos e Giorgetti. In questo momento in cui le istituzioni si impegnano a recuperare le tradizioni dei sapori e della cultura della Maremma la Fight Gym Grosseto è impegnata a rinnovare la tradizione di quello che è stato lo sport principe di questo territorio per lunghi decenni.

 

halit

A Mondovì Halit Erylmaz splendido argento agli italiani junior di Pugilato

La A.S.D. Fight Gym Grosseto è tornata a puntare molto sui giovani.  Raffaele D’Amico ed il suo staff di tecnici si stanno impegnando a far crescere quella pattuglia di giovani leve che fortunatamente si è affacciata alla palestra della Società di Pugilato che sta investendo sulla rinascita questo sport in Maremma di cui è stato da sempre parte integrante delle sue tradizioni. Il sedicenne Halit Erylmaz fa parte di questo gruppo di adolescenti che stanno crescendo forgiandosi con la disciplina del pugilato e che il Presidente Amedeo Raffi sta seguendo amorevolmente con lo sguardo puntato anche alla loro crescita interiore e proprio questo giovane atleta iscritto nei kg. 50 è approdato alla finale della categoria dopo aver superato la fase regionale per mancanza di avversari con un bagaglio di appena 7 incontri di cui 4 vinti e 3 persi. Venerdì 7 novembre nel primo giorno di gara il sorteggio gli riserva il testa di serie veneto Samuele Girgenti, recente vincitore del torneo azzurrini con all’attivo 12 incontri di cui 9 vinti 1 pari e due sconfitte. Esordio vittorioso per Halit che costringe l’avversario al suo ritmo anticipandolo e portando più colpi a segno tanto da meritarsi la stupenda vittoria. Il giorno successivo si replica guadagnandosi la vittoria sul marchigiano Diego Vesprini anche lui sicuramente più esperto con i suo 10 match effettuati con 2 vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. Domenica nella finale il nostro Halit Erylmaz affronta il calabrese Giuseppe Osnato con i suo 10 incontri di cui 6 vinti 2 pareggiati e due sconfitte. Halit non riesce ad entrare nel match e pur impedendo all’avversario in guardia mancina di esprimere le proprie potenzialità dimostrate nel giorno antecedente non riesce ad aggiudicarsi la finale. Comunque vi è grande soddisfazione nella società per aver riportato nella finale degli junior un proprio atleta aggiudicandosi l’argento proprio come avvenne nel 2005 con Michele Poggioli che negli junior si aggiudicò l’identico metallo. La Società spera, come avvenne in quella occasione, ad una convocazione in nazionale del suo pugilino. Mentre si chiude il bilancio 2014 nelle categorie giovanili con la conquista di un oro regionale nei kg. 63 con Rier Gabriel Garcia Pozo e un argento in nazionale con il kg. 50 Halit Erylmaz, venerdì 14 novembre si apre la fase regionali degli assoluti che si concluderà martedì 18 a cui parteciperanno gli elite kg 64 Paul Constantino Cocolos e il kg. 69 Simone Giorgetti recenti bronzo e oro al torneo internazionale AIBA svoltosi in Moldavia.