Genovese 7

IMPRESA DI ALESSIO GENOVESE “ORO” AGLI EUROPEI DI PUGILATO SCHOOLBOYS

Alessio Genovese, pugile school boy della Fight Gym Grosseto, è oro ai campionati europei di pugilato school boys di Zagabria, avendo conquistato la finale a spese del danese Anas Khattab. Un Alessio Genovese, con l’emozione alle stelle, per la vittoria di ieri con il russo, ha lottato come un leone contro il mai domo avversario e ha portato a casa la medaglia più pesa. Il piccolo talento allenato da Raffaele D’Amico, rimane imbattuto nei suoi 11 match effettuati e aver conquistato Torneo Italia, Campionato Italiano e Campionato Europeo di categoria. Stasera sono previsti festeggiamenti con l’intera squadra italiana guidata dai tecnici Giulio Coletta e Gianfranco Rosi e domani ritorno a Grosseto.

GENOVESE5bis

AGLI EUROPEI DI PUGILATO SCHOOLBOYS ALESSIO GENOVESE (FIGHT GYM GROSSETO) DOMINA IL RUSSO BOBKOV PAVEL E VOLA IN FINALE.

Alessio Genovese ai campionati europei di pugilato qualifica schoolboy, nella categoria dei kg. 50 in corso a Zagabria, supera chiaramente il russo Bobkov Pavel e vola verso la finale di domani contro il danese Anas Khattab. Anche oggi capolavoro del piccolo Tyson che con le sue schivate di tronco, spostamenti in rotazione e rientro col gancio ha dato lezione al più esperto avversario. Domani si conclude questa magnifica esperienza con Alessio, che ha debuttato ad aprile vincendo i campionati italiani e successivamente il torneo Italia ed ora è a caccia dell’oro europeo.

 

GENOVESE3

AGLI EUROPEI DI PUGILATO SCHOOLBOYS ALESSIO GENOVESE (FIGHT GYM GROSSETO) IN ZONA MEDAGLIE C’E’

Alessio Genovese ai campionati europei di pugilato qualifica schoolboy, nella categoria dei kg. 50 in corso a Zagabria, supera nei quarti di finale, con verdetto unanime, il ceco Erik Suchy entrando così in zona medaglie. Domani giornata di riposo e poi sabato semifinale contro il russo Bobkov Pavel. Il piccolo Tyson maremmano sta facendo onore alla sua palestra e alla città di Grosseto

_MG_0162

LA CAVALLERIZZA A NUOVA VITA CON IL PUGILATO DELLA FIGHT GYM GROSSETO

In una splendida serata, l’arena La Cavallerizza, posta nel cuore della città sulle Mura Medicee, arricchita da una cornice impressionante di pubblico, alla presenza del vicesindaco Luca Agresti dell’assessore allo sport Fabrizio Rossi e dell’assessore al sociale Mirella Milli, si è riappropriata della Boxe, sport che rese celebre questo spazio testimone dell’epoca d’oro del pugilato in Grosseto dagli anni 30 agli anni 60. Luci, colori e musica hanno accompagnato le prove dei magnifici ragazzi della Fight Gym Grosseto che con padronanza hanno portato a casa i risultati in prove non certamente scontate. I ragazzi di Raffaele D’Amico hanno affrontato una squadra proveniente quasi interamente da Marcianise e precisamente della Soc. Medaglia d’Oro del maestro Raffaele Munno, integrata da solo due pugili della Boxe Nicchi di Arezzo. I match tutti agonisticamente elevati e dall’esito incerto hanno visto alla fine il predominio quasi assoluto della squadra di casa che può vantare pugili di assoluto valore che hanno fatto gruppo e con il capitano Simone Giorgetti crescono in modo esponenziale. Il successo della manifestazione organizzata dal Presidente Amedeo Raffi, che in apertura ha reso omaggio ai campioni del passato, è stato notevole favorito anche dalla vicinanza delle autorità comunali che lo hanno condiviso da subito. L’evento è stato arricchito dal defilè di moda del negozio Disegual che insieme al Rovani Group hanno reso possibile di offrire la spettacolare serata a ingresso libero.

Risultati:

  1. 64 – Alessandra Egisti (asd. Fight Gym Grosseto) pari vs. Daniela Sailo (asd. Boxe Nicchi Arezzo);
  2. 60 – Vincenzo De Crescenzo (asd Medaglia d’oro ) v.p. vs. Marin Pitel (asd. Fight Gym Grosseto);
  3. 60 – Luca Buratta (asd. Fight Gym Grosseto) v.p. vs Cristian De Lucia (asd. Medaglia d’oro);
  4. 69 – Alessandro Santin (asd. Fight Gym Grosseto) v.p. vs. Giovanni Valentino (asd. Medaglia d’oro);
  5. 75 – Simone Nigido (asd. Fight Gym Grosseto) v.kotj 3°r. vs. Filippo Scarselli (asd Boxe Nicchi Arezzo);
  6. 56 – Halit Eryilmaz (asd. Fight Gym Grosseto) v.p. vs. Francesco Coppola (asd. Tixon Caserta);
  7. 64 – Rier Gabriel Garcia Pozo (asd. Fight Gym Grosseto) v.p. vs. Michele Negro (asd. Medaglia d’oro);
  8. 60 – Riccardo Cimmino (asd. Fight Gym Grosseto) v.kotj 2°r. vs. Vincenzo Colella (asd. Medaglia d’oro);
  9. 69 – Simone Giorgetti (asd. Fight Gym Grosseto) v.p. vs. Mariano D’Ambrosio asd. Pugilistica Battipagliese).

Commissario di riunione: Mario Salvadori;

Arbitri e giudici: Dario Bibbiani, Raffaele D’Erasmo, Vincenzo Stipa;

Medico di riunione: Dott. Angelo Taviani;

Cronometristi: Erminio Ercoani, Matteo Giannini.

Alessio_n

AGLI EUROPEI DI PUGILATO SCHOOLBOYS ALESSIO GENOVESE (FIGHT GYM GROSSETO) VOLA AI QUARTI DI FINALE

Esordio di tutto rispetto per Alessio Genovese che ai campionati europei di pugilato qualifica schoolboy, nella categoria dei kg. 50 in corso a Zagabria, imbattuto con sei vittorie nei precedenti incontri, domina il tedesco Yusuf Akuslug dal record impressionante di 50 incontri con 46 vittorie e 4 sconfitte. Domani giornata di riposo e poi quarti di finale contro chi risulterà vincitore fra un ceco e un cipriota

 

retro-boxe (1)

La Fight Gym Grosseto all’Arena La Cavallerizza

Nel 1927 all’Arena La Cavallerizza si svolse la prima riunione di pugilato e fino agli anni 60 l’Arena la Cavallerizza fu teatro della gesta di quegli eroi che resero Grosseto capitale d’Italia del Pugilato. Come non ricordarsi di Luciano Fabbroni, primo olimpionico grossetano o dei f.lli Aldo e Umberto Ballerini, di Guido Vicini, Federico Cortonesi, primo campione d’Europa professionista di Grosseto a cui poi non fu riconosciuto il titolo perché affiliato alla Federazione del Nord Italia con sede a Milano e non a quella Romana che rappresentava l’altra parte dell’Italia, morto poi sul ring di Lucerna, di Altidoro Polidori, Domenico Baccheschi, campioni d’Italia professionisti e Emilio Marconi Campione europeo e altri ancora come Massimo Zanaboni, Franco Giannini e Bruno Bertini che con Sergio Bandaccheri e Lamberto China, sono gli ultimi quattro rimasti in vita di quella squadra di campioni allenati da Azelio Battigalli poi coadiuvato da Alfio Cioli, di cui certamente ne ho dimenticati più d’uno. Ebbene oggi, non voglio certo fare paragoni con quei tempi, ma grazie alla Fight Gym Grosseto il pugilato in Maremma sta vivendo un momento veramente fulgido. La palestra è piena di giovani e giovanissimi, magari saranno diverse le motivazioni che portano questi ragazzi ad avvicinarsi alla dura disciplina del pugilato, ma la palestra di via Della Repubblica sotto le tribune dello stadio del Base Ball vive una momento veramente magico sotto la guida del tecnico D’Amico Raffaele coadiuvato da Giulio Bovicelli, Emanuela Pantani, Matteo Diddi e Luca Giusti nella sede distaccata di Livorno. Amedeo Raffi Presidente della Società ha creduto che non poteva esserci un momento migliore per riportare a vivere questo angolo sito nel luogo più prezioso di Grosseto: le Mura Medicee. La proposta presentata all’Assessore allo Sport del Comune Fabrizio Rossi è stata subito accolta con entusiasmo e il Comune ha patrocinato l’evento. Questa sarà l’occasione per presentare i tanti campioni e campioncini della Società a iniziare dagli elite Simone Giorgetti, più volte in azzurro negli ultimi mesi e Riccardo Cimmino, i senior Simone Nigido e Alessandro Santin, nonché gli youth Rier Gabriel Garcia Pozo, cubano, e Halit Eryilmaz, turco naturalizzato italiano di cui stiamo aspettando una prossima convocazione in nazionale, e Luca Buratta che ha debuttato recentemente con ottime prestazioni. Vi saranno anche le donne con Alessandra Egisti che ha appena debuttato guadagnando la prima vittoria proprio domenica a Carrara insieme a Elisa Mariani anch’essa vincitrice. Come tutte le manifestazioni organizzate dall Fight Gym Grosseto anche questa sarà ad ingresso gratuito grazie agli sponsor che ne hanno permesso l’effettuazione che sono il negozio di abbigliamento Disegual, che allieterà la serata con un defilè di moda e la Rovani Group esperta in sicurezza in luoghi di intrattenimento. Gli avversari dei nostri ragazzi arriveranno dalla Campania e precisamente da Marcianise la fucina dei campioni olimpici. Ricordo che in questo momento Alessio Genovese campione Italiano School boy è in allenamento alla Cecchignola a Roma per proseguire con i colori azzurri per i campionati europei di Zagabria, mentre Eleonora Guercioli è appena tornata dall’Ucraina dove ha svolto quindici giorni di allenamento con un dual match e pronta a ripartire il giorno 31 per gli allenamenti collegiali in previsione della partecipazione ai campionati europei femminili che dovrebbero svolgersi in Turchia.

foto

IL PUGILATO RITORNA ALL’ARENA LA CAVALLERIZZA

Il momento magico che la Fight Gym Grosseto sta attraversando non poteva che essere celebrato con il ritorno organizzativo all’ Arena La Cavallerizza. Il luogo reso celebre dagli eroi del pugilato maremmano che fecero di Grosseto la capitale d’Italia in tale sport, per essere stato teatro dagli anni 20 per un trentennio delle loro epiche battaglie, torna a rivivere grazie alla Fight Gym Grosseto che venerdì 22 luglio alle ore 21, sempre ad ingresso gratuito, vi farà esibire i suoi ragazzi opposti a una squadra campana. Il presidente Amedeo Raffi che insieme al maestro Raffaele D’Amico hanno ricevuto il pieno consenso alla manifestazione dal neo assessore allo sport del Comune di Grosseto Avv. Fabrizio Rossi che patrocinerà l’evento. La manifestazione sarà oggetto anche di una sfilata di moda proposta dal negozio di abbigliamento di piazza Dante Disegual che sarà sponsor dell’evento insieme al Rovani Group che opera nell’ambiente della sicurezza in pubblici eventi. La grande Kermesse di pugilato proposta sarà occasione di fare esibire tutti i pugili della Fight Gym Grosseto ad iniziare dagli elite Riccardo Cimmino e Simone Giorgetti, che recentemente ha indossato più volte la maglia azzurra, per proseguire con i senior Simone Nigido, Alessandro Santin e Antony Bianchi con le giovani promesse youth Rier Gabriel Garcia Pozo, Halit Eryilmaz e Luca buratta per finire con le ragazze Elisa Mariani ed Alessandra Egisti. In contemporanea a tale evento le due giovanissime eccellenze della palestra Fight Gym Alessandro Genovese e Eleonora Guercioli saranno impegnati in ambito internazionale con le Nazionali di categoria.

Garcia

A PIOMBINO ANCORA CAPPOTTO DELLA FIGHT GYM GROSSETO

Venerdì 8 luglio a Piombino si è svolta una bella riunione di pugilato in una piazza Gramsci gremita di pubblico a cui hanno partecipato ben cinque pugili della Fight Gym Grosseto risultati tutti vincitori. I ragazzi seguita da Raffaele D’Amico e da tutto lo staff tecnico al completo con il presidente Amedeo Raffi hanno fatto davvero squadra e galvanizzati dalle prestazioni dei primi a salire sul ring hanno dato vita a prestazioni superlative apprezzate con lunghi applausi dal pubblico presente. Il giovane Buratta è stato il primo a portare a casa il risultato, opposto all’abruzzese Nicolas Amati, ha confermato le doti apparse al debutto di appena due settimane fa ed ha guadagnato il terzo successo consecutivo. Successivamente Halit Haryilmaz, che sta dimostrando una crescita esponenziale, ha superato ai punti il rosetano Alessandro Ranalli in una prova esaltante per tecnica e agonismo. Anche Alessandro Santin non ha fatto mancare il suo impegno, con conseguente vittoria, braccando per tutte le riprese l’abruzzese Edoardo D’Addazzio, colpendo sia al volto che al bersaglio grosso. Seguiva il peso medio Simone Nigido che si è guadagnato rapidamente il verdetto per squalifica dell’avversario veneto Valerio Battelli, arrivata perentoriamente alla prima ripresa per le numerose scorrettezze effettuate. Ciliegina sulla torta l’ultimo incontro che ha visto la vittoria del cubano della palestra grossetana Rier Gabriel Garcia Pozo che, con la sua fantasia fatta di millimetriche schivate e notevole scelta di tempo nel rientrare con le sue rapide serie, ha prevalso sul colombiano di Padova Luis Daniel Rodriguez Giraldo.

 

Genovese (1)

INIZIA L’AVVENTURA AZZURRA PER I DUE PUGILI DELLA FIGHT GYM GROSSETO ALESSIO GENOVESE E ELENORA GUERCIOLI

Inizia ufficialmente il percorso che dovrebbe portare i due pugili allenati da Raffaele D’Amico con il suo staff agli Europei di categoria. Lo scholl boy Alessio Genovese, campione italiano, è stato chiamato agli allenamenti collegiali che si svolgeranno a Roma presso la caserma della Cecchignola dal 6 al 23 luglio coordinati dal responsabile Nazionale Giulio Coletta ove saranno selezionati coloro che in azzurro parteciperanno ai campionati Europei a Zagabria in Croazia dal 23 luglio al 1 agosto. La junior Eleonora Guercioli, vincitrice del torneo Italia, è stata convocata ad Assisi dal 4 al 5 luglio per proseguire in Ucraina dal 5 al 17 luglio dove sarà effettuato un ritiro che si concluderà con un dual match con pari peso della Nazione ospitante, in vista dei campionati Europei che si svolgeranno nel prossimo settembre. Il presidente Amedeo Raffi è certo che i suoi atleti daranno il massimo impegno per guadagnarsi l’accesso alle due prestigiose competizioni e invita le autorità sportive e amministrative locali a sostenere, con la loro vicinanza, queste due giovani eccellenze locali che orgogliosamente porteranno il nome di Grosseto in Europa.

fight-gym-171309.660x368

TANTO SPETTACOLO AL DUAL MATCH DI PUGILATO A FONTEBLANDA

Si è conclusa con successo di pubblico e risultati la due giorni di pugilato che vedeva impegnate una squadra di pugilato composta da atleti della Fight Gym Grosseto opposta a una squadra proveniente dalla Romania. Non è mancato agonismo e contenuto tecnico nei match ospitati dal campo sportivo di Fonteblanda nei giorni di venerdì 24 e domenica 26 giugno. Il programma che ha avuto identico svolgimento nei due giorni di gara è stato aperto da Nigido Simone che ha prevalso con la sua grinta in ambedue le sere portando a casa il primo verdetto ai punti ed il secondo per getto della spugna alla seconda ripresa. Altrettanto positive le prove del buttero Alessandro Santin che non mollava la presa sull’avversario incassando il successo nelle due serate. Eleonora Guercioli, prossima al debutto in azzurro in terra Ucraina, superava nettamente l’avversaria nei due incontri come il giovane debuttante Luca Buratta, autentica promessa, che non si faceva intimidire dal più esperto avversario imponendogli la sua scelta di tempo e rapidità delle serie di colpi. Arrivava la prima sconfitta per il pugile di casa con Halit Erylmaz, opposto al vicecampione d’Europa e per ben due volte campione di Romania Dori Doghin in un match ad alti contenuti tecnici e agonistici. Nel match di ritorno un Halit ancora più grintoso e voglioso di vincere strappava un pari che comunque lo colloca nelle alte sfere della categoria. Nella prima serata arrivava la sconfitta anche per il cubano della Fight Gym Grosseto Rier Gabriel Garcia Pozo che dava troppa confidenza all’avversario, ma si riscatta nella rivincita imponendogli il suo pugilato fantasioso fatto di millimetriche schivate e rientri con serie di colpi a segno. Le due serate si concludevano con la vittoria ai punti del pugile elite peso medio Alessio Mastronunzio della Phoenix Gym di Pomezia chiamato a sostituire Simone Giorgetti convocato nella Nazionale Italiana. La prima delle due serate vedeva come ospiti il vicepresidente della Federazione Pugilistica Rumena Muresean Silviu ed il Presidente della federazione Pugilistica Italiana Alberto Brasca che premiava il Presidente della società organizzatrice Amedeo raffi ed il tecnico Raffaele D’Amico per il loro impegno ed i risultati ottenuti con il libro e con il francobollo emessi per il centenario della F.P.I.; il Presidente Alberto Brasca , il giorno successivo proseguiva per San remo dove era in svolgimento il guanto d’oro femminile dove erano impegnate due pugili della palestra grossetana accompagnate dal tecnico Emanuela Pantani e coglieva l’occasione di consegnarLe la medaglia d’oro del centenario per la conquista del suo titolo mondiale.